• Curiosità matematiche,  I grandi matematici,  Pillole di matematica,  Storia della matematica

    Eulero e Venn

    Mia figli ha appena iniziato le medie e il primo argomenti di aritmetica sono gli insiemi. Quando si parla di insiemi la prima immagine che ci viene alla mente sono gli ovali con all’interno gli elementi che formano l’insieme stesso; questa rappresentazione viene definita diagramma di Eulero-Venn. Ma voi lo sapete che sono due persone diverse, che non solo non hanno mai lavorato insieme, ma addirittura sono vissuti in epoche diverse? Ebbene sì. Eulero, o meglio Leonhard Euler, matematico, fisico e astronomo svizzero fu il più importante scienziato del ‘700. Ma di lui parleremo più a lungo in un altro momento per dargli l’importanza che merita. Ora limitiamoci a capire…

  • Curiosità matematiche,  Enigmi e indovinelli,  Giocare con la matematica,  I grandi matematici

    L’enigma del coccodrillo

    Sono quasi sicura che vi starete chiedendo quale sia il legame tra la matematica e un coccodrillo. Per scoprirlo vi basterà leggere la seguente storia inventata dal filosofo greco Diogene un vero appassionato di paradossi. Un giorno, un affamato coccodrillo vide sulla sponda di un fiume una bambina e, pensando che fosse un ottimo pranzo, l’agguantò per mangiarsela, ma fu interrotto dalle urla disperate della madre terrorizzata per la sorte della figlia. Il coccodrillo si intenerì e propose un’indovinello alla donna: “Se indovinerai ciò che sto per fare, lascerò libera tua figlia, ma se sbaglierai la risposta, diventerà il mio pasto. E’ molto semplice, devi solo indovinare ciò che sto…

  • I grandi matematici,  Pillole di matematica,  Storia della matematica

    Un eccentrico matematico

    Quale matematico non ha in sé una sorta di bizzarria o un filo di follia? I matematici, a detta di tutti, sono strani, eccentrici e un po’ strampalati, e di sicuro Paul Erdos non faceva eccezione. Anzi è stato sicuramente uno dei più eccentrici del suo tempo. Nacque a Budapest il 26 marzo del 1913 e non si dovette attendere molto per scoprire le sue innate doti matematiche. A soli tre anni infatti scoprì i numeri negativi dopo aver calcolato una sottrazione e passava il suo tempo ad inventare e risolvere problemi matematici. Il padre, anch’egli matematico, lo spinse allo studio delle serie e della teoria degli insiemi e a…

  • Consigli di lettura,  Curiosità matematiche,  Giocare con la matematica,  I grandi matematici

    Piega e spiega la matematica

    Io, con le mani non riesco proprio a stare ferma, devo sempre armeggiare qualcosa: fare, disfare e creare sono cose che mi rilassano e quando queste hanno un legame con la matematica allora proprio non posso resistere! Sono alla costante ricerca di idee, spunti e materiale da poter condividere con chi ha la voglia di leggere i miei articoli. Girando sul web mi sono imbattuta in un libro dal titolo per me molto stimolante: Piega e spiega la matematica. Laboratorio di giochi matematici. E’ proprio quello che fa per me. Questo non è un libro (per citare Magritte) anzi, non è solo un libro, è, infatti, una vera è propria…

  • I grandi matematici,  Pillole di matematica,  Storia della matematica

    La geometria euclidea

    Come sappiamo la parola geometria deriva dal greco (geo + metria) che significa letteralmente misura della terra, quindi è una materia tutt’altro che astratta, ma che nasce proprio da esigenze concrete. La geometria euclidea si basa su tre enti fondamentali indefinibili, punto, retta e piano e su 5 postulati formulati dal matematico greco Euclide nella sua opera gli Elementi I postulati sono degli enunciati indimostrabili su cui basare un ragionamento logico per dimostrare tutti i teoremi; la sua idea era infatti quella secondo cui tutte le proprietà geometriche possono essere dedotte da essi. I 5 postulati sono i seguenti: È sempre possibile tracciare una retta tra due punti qualunque. È…

  • Curiosità matematiche,  Giocare con la matematica,  I grandi matematici,  Pillole di matematica

    I numeri amici

    Non lasciatevi fuorviare dall’immagine, oggi non voglio parlarvi della famosa serie tv, ma dei numeri amici. Sì avete capito bene, in matematica esistono anche i numeri amici. Un giorno un tizio chiese a Pitagora se avesse degli amici e lui rispose di averne due: il numero 284 e il numero 220. Alla risposta del matematico il tizio rimase alquanto perplesso, come potevano due numeri essere amici? Sembrava un’assurdità. Invece non lo è, e adesso ve lo spiego. Due numeri sono amici quando i divisori di un numero sommati tra di loro danno come risultato l’altro numero. Applicando i criteri di divisibilità cerchiamo i divisori di 284: 1, 2, 4, 71…

  • Curiosità matematiche,  I grandi matematici,  Matematica no problem,  Pillole di matematica

    I numeri quadrati

    Un po’ di tempo fa avevo parlato di Pitagora e del fatto che avesse inventato l’aritmogeometria, cioè la rappresentazione geometrica dei numeri. Avevamo parlato di numeri triangolari, oggi invece vi voglio parlare dei numeri quadrati. I numeri quadrati si chiamano così perché possono essere disposti, con i famosi puntini che usava Pitagora, in modo da formare un quadrato, quella figura piana che ha tutti i lati uguali. Da un punto di vista aritmetico i numeri quadrati si ottengono moltiplicando un qualsiasi numero per se stesso, quindi sono infiniti proprio come i numeri di partenza. Se moltiplico 3 per se stesso, 3 x 3, otterrò come risultato un numero quadrato. infatti…

  • Curiosità matematiche,  I grandi matematici,  Pillole di matematica,  Storia della matematica

    Un piccolo genio

    Tutte le maestre sanno bene che tenere a bada una classe di bambini di 9 anni è un compito tutt’altro che semplice. Una soluzione però ci sarebbe basta tornare indietro nel tempo quando, nel 1786 l’insegnante di scuola elementare J.G. Buttner escogitò un modo per mettere un freno ai suoi turbolenti allievi. Egli ordinò loro di sommare tutti i numeri da 1 a 100, sicuro che questo esercizio li avrebbe tenuti occupati e buoni per un bel po’ di tempo. Purtroppo per lui, il maestro aveva sottovalutato un suo suo allievo che rispondeva al nome di Carl Friedrich Gauss, proprio il Gauss che sarebbe diventato uno dei più famosi e…

  • Curiosità matematiche,  I grandi matematici,  Pillole di matematica,  Storia della matematica

    I numeri secondo Pitagora

    I matematici, si sa, sono tutti un po’ bizzarri e il grande Pitagora non era certo da meno, anzi. Lui era convinto che in natura tutto apparisse simile ai numeri e che addirittura i numeri stessi fossero l’origine di ogni cosa. Ogni numero nella dottrina pitagorica aveva un suo significato, vediamoli uno ad uno. 1: la MONADE, secondo i pitagorici rappresenta il principio primo, la Ragione. Geometricamente era rappresentata dal punto. 2: la DIADE rappresenta la parte femminile, indefinito e illimitato, è pari. Geometricamente rappresenta la linea. 3: la TRIADE rappresenta la parte maschile, definito e limitato, è dispari. Geometricamente rappresenta il triangolo, figura piana primissima e di conseguenza il…

  • Consigli di lettura,  I grandi matematici

    La trottola di Sofia

    Forse sentendo questo nome, Sofia Kovalevskaja, a nessuno viene in mente nulla, ma dopo aver letto il libro vi innamorerete di questa ragazza forte, ribelle e anticonformista. Sofia nacque a Mosca nel 1850 e la sua fu una vita breve ma molto intensa. Fin da piccola dimostrò una propensione verso tutte le materie scientifiche, in special modo verso la matematica, che poté studiare e approfondire grazie a lezioni private. Ma il sogno di Sofia era quello di poter frequentare l’università, cosa vietata alle donne nella Russia dell’epoca. L’unica soluzione era quella di abbandonare il suo paese natale, ma non avrebbe potuto farlo senza il permesso del padre, che sicuramente glielo…