Curiosità matematiche,  Enigmi e indovinelli,  Giocare con la matematica,  I grandi matematici

L’enigma del coccodrillo

Sono quasi sicura che vi starete chiedendo quale sia il legame tra la matematica e un coccodrillo.

Per scoprirlo vi basterà leggere la seguente storia inventata dal filosofo greco Diogene un vero appassionato di paradossi.

Un giorno, un affamato coccodrillo vide sulla sponda di un fiume una bambina e, pensando che fosse un ottimo pranzo, l’agguantò per mangiarsela, ma fu interrotto dalle urla disperate della madre terrorizzata per la sorte della figlia.

Il coccodrillo si intenerì e propose un’indovinello alla donna:

“Se indovinerai ciò che sto per fare, lascerò libera tua figlia, ma se sbaglierai la risposta, diventerà il mio pasto. E’ molto semplice, devi solo indovinare ciò che sto per fare”:

La madre, senza alcuna esitazione, rispose:

“Stai per mangiare mia figlia”.

Questa semplice risposta mando in confusione il coccodrillo che fu messo davanti ad un vero e proprio dilemma: se, infatti, avesse mangiato la bambina voleva dire che la donna aveva risposto correttamente, se, invece, non l’avesse mangiata, significava che la risposta della donna era sbagliata e quindi lui avrebbe dovuto mangiarla.

Il coccodrillo non seppe più cosa fare e la bambina riusci a scappare mettendosi in salvo.

Questo non che uno degli innumerevoli paradossi che i matematici di tutti i tempi si divertono ad inventare.

In futuro, chissà forse ve ne racconterò altri! Stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *