Curiosità matematiche

Raggiungere l’Everest…con un foglio di carta

Se vi chiedessi quante volte bisogna piegare un foglio per raggiungere l’Everest sono sicura che mi rispondereste che servono milioni e milioni di pieghe, considerando che la sua altezza raggiunge gli 8848 metri.

Invece vi sbalordirò dicendovi che in realtà servono pochissime pieghe, in realtà solo 23. ora vi spiego perché.

Supponiamo che il foglio abbia uno spessore di 1 millimetro, se lo pieghiamo in due il suo spessore si sarà raddoppiato e quindi sarà 2 millimetri. Ora pieghiamolo nuovamente in due, questa volta il suo spessore raggiungerà i 4 millimetri e dopo un’altra piega diventerà di 16 millimetri. Quindi ad ogni piega la spessore si raddoppierà.

E’ la crescita esponenziale: procedendo con le potenze di 2 si arriva molto velocemente all’altezza del monte Everest basti pensare che se eleviamo 2 a 23 si ottiene 8388608. Facendo riferimento al nostro foglio di carta questo valore è espresso in millimetri, basterà quindi fare una semplicissima equivalenza e trasformare 8388608 in metri per ottenere 8388,608 pressapoco l’altezza del molte Everest.

E’ ovvio che è fisicamente impossibile piegare così tante volte un foglio, ma, se si potesse farlo, si arriverebbe molto lontano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *